Tendenze evolutive nel mondo dell’estetica professionale

Venerdì 8 marzo Roberto Rosso, presidente Key-Stone, ha presentato i risultati dello “Studio di settore 2013 su produzione domestica e mercato italiano nel canale dell’estetica professionale” all’interno del ciclo di conferenze indetto dal Centro Studi UNIPRO all’interno delle giornate del Cosmoprof Wordwide Bologna 2013.

La produzione italiana. Il settore produttivo italiano presenta un progressivo, sia pur contenuto, calo. In particolare la riduzione del 2011 (-7,8%) si fa ancora sentire nel 2012 in modo ancora più marcato (-9,0%). Il comparto produttivo italiano soffre ancora una situazione recessiva, anche se si nota un maggior orientamento all’export concentrato però su poche aziende, che presentano una maggior vocazione all’internazionalizzazione.

Export. L’andamento delle esportazioni è pressoché stazionario, con un importante flessione nel 2011 e un dato positivo di recupero nell’ultimo anno. I produttori italiani sembrano quindi avere maggiori difficoltà nel mercato domestico che all’estero.

Roberto Rosso al Cosmoprof 2013

Il video sul canale YouTube – Key-Stone.

Il mercato finale. Il mercato finale in Italia, valorizzato ai prezzi al centro estetico, ha ottenuto, per la prima volta, un trend negativo a partire dal 2011 (-3,5%), ancora più marcato nel 2012 (-6,7%). Parte delle perdite sono compensate da un maggior ricorso da parte delle aziende e dei clienti a intermediari distributivi, allungamento del canale che consente probabilmente acquisti più frazionati.

Un estratto della ricerca è disponibile sul sito UNIPRO nella sezione: Speciale Centro Studi @ Cosmoprof 2013.

2017-12-07T17:45:52+00:00marzo, 2013|Ricerche di mercato|