Key-Stone fotografa il mercato dentale durante la prima Dental Monitor Convention

Presentato alle principali aziende del settore il metodo integrato di analisi di mercato Dental Monitor. I dati più recenti mostrano un mercato stabile nel 2011 ma con valori negativi in questo primo semestre 2012.

    

Grande partecipazione per la prima Dental Monitor Convention del 17 di luglio. Le principali aziende produttrici e i maggiori depositi dentali erano presenti all’evento Key-Stone, voluto per illustrare in dettaglio le ultime metodologie di analisi e misurazione del mercato dentale italiano e anticipare una panoramica dei primi dati del semestre appena concluso.

Per la prima volta, il mercato dentale misurato al Sell-Out. Appena concluso il primo report della Sell-Out Analysis, dopo tre anni di messa a punto del metodo e di raccolta, codifica e classificazione degli articoli. Il progetto, fortemente sostenuto da alcune importanti aziende internazionali, nasce dalla necessità di aumentare il livello di dettaglio e la profondità delle informazioni misurando le vendite al sell-out, quindi l’effettiva domanda. Oltre al mercato italiano, il progetto sta prendendo forma anche in Spagna e presto verrà sviluppato anche in Polonia, in ottica di una progressiva espansione del modello di analisi anche negli altri paesi europei.

Sell-In vs Sell-Out e il perché della nascita della Sell-Out Analysis. Da dodici anni Key-Stone raccoglie ed elabora i dati di sell-in (vendite ai depositi dentali), basandosi su un campione rappresentativo di aziende – fabbricanti e importatori – per misurare il mercato all’ingrosso rivolto agli intermediari della distribuzione. L’analisi al sell-in, fortemente condizionata dalle politiche di stock del dealer e di push del fabbricante, non tiene conto delle vendite incrociate tra distributori e dell’asincronicità tra le forniture ai depositi e le effettive vendite al cliente finale. “Questi fattori – commenta Roberto Rosso, Presidente Key-Stone – tendono a mostrare maggiori distorsioni quando il settore cambia rapidamente, come per il dentale in questi anni a causa della crisi internazionale: dal 2009 il mercato ha cambiato le sue dinamiche nel rapporto acquisti/vendite, nel solo 2009 la riduzione delle scorte è stata di oltre il 5%, sono cambiate le logiche di prezzo e di scontistica e i rapporti import/export”. Per queste ragioni si è ritenuta non più sufficiente una valutazione a valore della domanda finale basata sulle vendite di sell-in e si è messo a punto un nuovo modello di ricerca, attraverso un panel rappresentativo di depositi dentali e la corretta classificazione dei prodotti, per singoli articoli e per famiglie. Parallelamente è stata adeguata la Sell-In Analysis che ora misura solo il mercato indiretto a valori reali di sell-in.

I dati 2011: un mercato pressoché stabile. I dati mostrano un valore a sell-out del mercato di circa 319 milioni (esclusa la vendita diretta in alcune categorie merceologiche), con un trend in leggera crescita (+0,7%). A registrare le migliori performance sono le famiglie di prodotti dell’anestesia (+5,1%), chirurgia (+3,2%) e igiene e disinfezione (+3,1%). I trend negativi si registrano soprattutto per i prodotti di consumo della radiologia (-6,9%), che però costituiscono una quota limitata del mercato e per i prodotti di restaurativa (-1%) che da soli rappresentano il 26% del mercato.

Non diversi i dati di sell-in, che mostrano un andamento simile: il mercato indiretto globale vede un trend positivo del +1,5%.

Negativo l’inizio 2012. La comparazione tra il sell-out cumulato del primo semestre 2012 con il periodo equivalente dell’anno scorso mostra una tendenza negativa piuttosto marcata (-3,7%), determinata soprattutto dalle attrezzature (-11,3% considerando sia attrezzature studio che laboratorio).

I prodotti di consumo registrano un -1,1% al sell-out e un andamento decisamente più negativo al sell-in, frutto di una marcata politica di riduzione delle scorte da parte dei depositi dentali.

Un panorama dettagliato di ricerche per il settore dentale. Sell-In e Sell-Out Analysis rientrano in un più ampio sistema informativo di mercato messo a punto da Key-Stone chiamato Dental Monitor, per monitorare il settore attraverso le diverse analisi – periodiche e ripetute – di vendite, dimensioni, quote, posizionamenti e trend del mercato e dei vari segmenti di prodotti/mercati/canali/clienti. Dental Monitor si basa sulla volontà delle aziende di condividere obiettivi di conoscenza, informazioni e costi riguardanti il settore dentale, grazie ad un approccio “multi-cliente” e a un’expertise maturata negli anni e ormai consolidata e riconosciuta nel settore.

2017-12-11T10:04:49+00:00luglio, 2012|Ricerche di mercato|