Eventi BTL e in store communication: i trend

2010-2011: per la fine del primo decennio del nuovo millennio, Semios – agenzia di comunicazione integrata – ha voluto analizzare l’evoluzione del mondo degli eventi e più in generale della comunicazione promozionale BTL legata al punto vendita, stilando i trend più attuali cui far riferimento.

Parlare di sé o far parlare di sé? L’approccio ad un evento può essere duplice, a seconda che si voglia legarlo strettamente al brand/prodotto, seguendo le logiche della comunicazione istituzionale, o che, invece, si decida di puntare sul richiamo ai media, con una massiccia azione di comunicazione, anche attraverso PR e ufficio Stampa e i più recenti strumenti multimediali di condivisione.

Parlare di sé. Nel primo caso, le tendenze attuali mostrano eventi sempre più legati al punto vendita (flegship store, company temporary shop…) o all’ambito di esperienza d’acquisto 8i centri commerciali), arricchiti molto spesso dall’uso di mezzi innovativi e tecnologici (multimediali o di simulazione) che attirano già di per sé l’attenzione del target, in una realtà in cui, distrutto un tabù, il concetto di “gioco” non è più attinente solo alla sfera infantile ma, anzi, è un’occupazione frequente anche tra gli adulti. Game Communication. Slot machine, gratta e vinci, e ora soprattutto Facebook, Twitter e i programmi in tempo reale per Smartphone sono nuove modalità di comunicazione/condivisione e ci stanno sempre più abituando a veder interagire il nostro quotidiano con il divertimento e la sfera sociale.

E ancora: vetrine animate, “hot” o di interazione con il pubblico, realtà simulate, acquisti accompagnati da un testimonial, edizioni limitate e situazioni privilegiate… tutte case history di come gli eventi di promozione oggi vogliano spettacolarizzare, anche talvolta nel “piccolo” del punto vendita, un’esperienza, legando la sfera ludica al contesto della vendita, e si indice così un processo di vicinanza e interazione tra il pubblico e il prodotto.

Far parlare di sé. Nel secondo caso, quando si vuole attirare l’attenzione mediatica, quasi “fortuitamente”, rientrano forme di eventi nuove, a partecipazione di massa volontaria, come i Flash Mob, l’aspirazione ad un primato da Guinness o attività creative di unconventional marketing sempre più “spinte” all’insolito e a destare scalpore, attirando l’attenzione, di conseguenza, anche sul prodotto o il brand.

Queste sono alcune delle tendenze individuate da Semios a descrizione degli attuali trend degli eventi BTL di maggior successo. Leggi l’approfondimento >

2017-12-21T16:57:45+00:00gennaio, 2011|Comunicazione e marketing|